Casa Privata in provincia di Pavia

Data: 27 Gennaio 2013


ingresso interrato
ingresso interrato

Alla fine di gennaio 2013 la crew di hesperya ha svolto un’indagine serale presso una casa privata nel pavese. L’appartamento si trova in un palazzo che fino al 1799 fu un millenario monastero, le cui fondamenta risalgono all’epoca romana, per poi diventare abitazione privata dal 1805.

Il proprietario, che vive in questo edificio sin dall’infanzia, ci ha raccontato che fin da bambino ha sempre visto accadere fenomeni particolari: visioni fugaci di figure eteree, rumori anomali e spostamenti di oggetti. Uno dei fenomeni più particolari qui vissuti è stata la visione di una figura maschile vestita con un saio marrone: una presenza forse residuale di un monaco. Il proprietario ha chiesto l’intervento della nostra crew non per paura di questi fenomeni, in quanto li ha sempre vissuti con estrema serenità, ma per cercare di approfondire la ricerca e lo studio di questi grazie all’utilizzo della nostra strumentazione.

Dopo un sopralluogo per individuare i punti strategici dove posizionare le telecamere IR, i sensori di movimento e i registratori, abbiamo lasciato la strumentazione in modalità REC e siamo usciti dalla casa, lasciandola completamente vuota per circa 2 ore. Questo per poter poi verificare le eventuali anomalie in un ambiente privo di interazioni umane.
Al nostro ritorno abbiamo proseguito l’indagine divisi in due squadre. La prima con Luca, Emy e Steve ha effettuato rilevamenti nelle cantine di epoca romana della casa: qui un’interessante anomalia si è verificata quando il K2 si è acceso fino a fondo scala per più volte.

cantine di epoca romana
cantine di epoca romana

La seconda squadra, con Mattia e Roby, ha indagato nell’appartamento. Un fenomeno molto particolare che si è verificato è accaduto nel salotto quando, dopo una serie di domande, la luce del rilevatore di movimento si è accesa senza nessun motivo. Infatti, i membri della crew erano troppo distanti dal dispositivo perché questo si potesse accendere.

Questa anomalia è stata ovviamente ripresa dalle nostre telecamere IR e, una volta riguardato il filmato con attenzione, si vede distintamente un orb muoversi in modo orizzontale per poi fermarsi, salire e tornare da dove è venuto, passando davanti al sensore di movimento: fatto che pare abbia procurato quindi l’accensione del nostro rilevatore.

Successivamente, durante l’approfondita analisi del materiale registrato dalle nostre telecamere IR, abbiamo rilevato un ulteriore fenomeno degno di interesse. La registrazione in questione è stata effettuata nelle 2 ore in cui la casa era completamente vuota, nella sala da pranzo della casa. Anche qui si vede un orb muoversi con direzione precisa ed allo stesso tempo anomala, fatto che ha provocato persino il cambiamento della luminosità della nostra cam IR.

Ringraziamo di cuore i proprietari della casa, Giorgio e Annalisa, che ci hanno permesso di svolgere quest’indagine degna di interesse.